Notizie e risultati

14 marzo 2022

Il Santa Cruz FSA alla Cape Epic con Maxime

Il campione francese farà coppia con il campione statunitense al via della gara a tappe sudafricana. Keegan Swenson del htSQD’s e Maxime Marotte del Santa Cruz FSA uniti per scrivere una nuova storica pagina per Santa Cruz: per loro già pronto il pettorale n.8

Prenderà il via tra poco meno di una settimana la Absa Cape Epic 2022, la gara a tappe regina del palcoscenico mondiale della mountain bike. Sette giorni di gare per sette entusiasmanti tappe, circa 700 km complessivi per oltre 17mila metri di dislivello da dover correre e completare in coppia.

 

Ad onorare questa edizione ci sarà anche un team inedito e per certi versi storico. Si chiamerà Team Santa Cruz e sarà composto dal giovane campione statunitense Keegan Swenson e dal nostro campione francese Maxime Marotte. Corrono per team differenti, ma entrambe sono i primi ambassador della casa madre Santa Cruz Bicycles nel settore del cross country e delle marathon mondiali.

Una spedizione italo-franco-americana quella che rappresenterà Santa Cruz in Sudafrica, risultato di una stretta collaborazione tra l’HQ di Santa Cruz Bicycles ed il team Santa Cruz FSA: “Stiamo lavorando a questo progetto da diverso tempo – sono le parole del team manager Bondi – abbiamo unito le forze e coordinato al meglio l’organizzazione, ma senza il supporto dei nostri sponsor e dell’intero staff non sarebbe stato possibile. Da tempo avevamo nel cassetto questo progetto. In passato se ne era parlato con Tiberi per la sua ultima stagione, poi l’arrivo di Max ha permesso di riprendere in mano le carte. In un primo momento si era pensato anche ad un team composto da Marotte e Braidot ma all’ultimo abbiamo concordato con Luca un diverso calendario per puntare ad obiettivi differenti. La collaborazione con il team  htSQD’s è stata la strada vincente. Ovviamente questa non è solo una grande opportunità per Santa ma di fatto è anche la nostra prima partecipazione alla Cape. Un primo assaggio per magari tornarci anche in futuro”.

28 anni per l’americano originario di Park City (Utah), detentore del titolo statunitense XCO e XCC, a suo agio nelle gare marathon ed endurance e qualche sporadica partecipazione anche nelle prove World Cup europee. 35 anni invece per Maxime che se da una parte è indiscusso protagonista del palcoscenico mondiale XCO ed abituato a stare nella top ten del ranking UCI, non si è mai misurato in competizioni di questo tipo. Per entrambe è la prima partecipazione alla Cape Epic.

“Per me è un sogno che si avvera – ha commentato Maxime – da tempo speravo arrivasse questo giorno. Semplicemente perché la Cepe è il Tour de France della mountain bike e non può mancare nella carriera di un top rider. Ma questa non è una semplice “comparsa”. Mi sono preparato per tutto l’inverno a questo appuntamento, mi sento pronto e sono fiducioso del fatto che abbiamo le carte in regola per fare un ottimo risultato”.

Sono entusiasta di poter correre la Cape con Max – ha invece detto Keegan – penso che abbiamo punti di forza simili, quindi dovremmo essere una grande squadra. Un onore far parte della prima spedizione ufficiale di Santa Cruz. Il risultato è certamente l’obbiettivo primario, ma non perderemo certo l’occasione di vivere questa nostra prima partecipazione al meglio e magari divertirci un po’”.

 

Maxime partirà per Cape Town nelle prossime ore. Keegan è invece già arrivato in Sudafrica nella giornata di ieri. I due trascorreranno alcuni giorni per rifinire la preparazione ed acclimatarsi prima di iniziare a studiare nei minimi particolari ogni tappa e tracciato. Il via è previsto per domenica 20 marzo con il crono-prologo di Lourensford e terminerà domenica 27 con la tappa Stellenbosch – Val de Vie Estate.

CAPE EPIC STAGES

Immagine

 

Comunicati stampa